Israele lancia 'Bordo di protezione': 11 morti nella Striscia di Gaza

Gerusalemme, 8 lug. (LaPresse/AP) - Sono undici finora le vittime palestinesi dei raid israeliani sulla striscia di Gaza. Tra loro anche diversi minori.

OPERAZIONE "BORDO DI PROTEZIONE". Israele ha lanciato l'operazione 'Bordo di protezione' contro la Striscia, portando a termine oggi almeno 50 attacchi contro altrettanti luoghi via terra e via mare, e mobilitando le truppe per una possibile invasione di terra. Israele ha ordinato il coprifuoco ai cittadini che vivono nel raggio di 40 chilometri dai confini della Striscia, temendo nuovi lanci di razzi di Hamas e che quelli di lungo raggio colpiscano le zone più interne del Paese. Tra i 50 siti colpiti oggi, riporta l'esercito israeliano, ci sono quattro case appartenenti a militanti, tre complessi di Hamas, 18 lanciarazzi nascosti e altre infrastrutture. La maggior parte è stata colpita da attacchi aerei, tre via mare.



COLPITI DUE MEMBRI DI HAMAS. Una delle vittime si chiamava Rashad Yassin ed era un membro di Hamas che si trovava nel campo rifugiati di al-Nuseirat vicino a Deir al-Balah. E' stato ritrovato senza vita sotto le macerie di una casa distrutta. Altri tre palestinesi sono morti a causa di un raid che ha colpito un'auto nella città di Gaza: tra loro Mohammed Shaaban, 24 anni, comandante delle forze navali di Hamas.

MORTI DUE BAMBINI DI ETA' INFERIORE AI 5 ANNI. Altri sette sono stati uccisi e 20 sono rimasti feriti in un attacco aereo condotto dall'aviazione israeliana su Khan Younis. Tra loro almeno due bambini di età inferiore ai 5 anni. Il raid ha colpito una casa.


30 FERITI. Complessivamente, secondo quanto riporta l'agenzia palestinese Maan, almeno altre 30 persone sono rimaste ferite.

COLPITA UNA NAVE DA CROCIERA. Intanto una nave da crociera tedesca che era in partenza ieri sera dal porto di Ashdod, sulla costa mediterranea di Israele, è stata colpita da rottami legati agli scontri in corso tra israeliani e palestinesi. Nessuno dei 2.700 passeggeri è rimasto ferito.


BRIGATE AL-QASSAM: "ESPANDEREMO RAGGIO ATTACCHI". "Se il nemico non fermerà la sua politica di bombardare case abitate, espanderemo il raggio dei nostri attacchi", hanno fatto sapere le brigate al-Qassam, il braccio armato di Hamas.


ISRAELE PRONTO A RICHIAMARE 40MILA RISERVISTI. Il governo israeliano ha autorizzato l'esercito a richiamare 40mila riservisti, in vista di una possibile operazione di terra nella Striscia di Gaza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata