Israele, Katsav ha presentato richiesta di grazia presidenziale

Gerusalemme, 15 ott. (LaPresse/AP) - L'ex presidente israeliano Moshe Katsav, condannato a sette anni di carcere per abusi sessuali, ha chiesto la grazia all'attuale capo di Stato Shimon Peres. Lo ha annunciato lo stesso ufficio del presidente, spiegando che la richiesta è arrivata dalla moglie di Katsav, Gila, e sarà analizzata "secondo il protocollo" normale. Il 66enne è in carcere da dicembre scorso per aver stuprato un'ex impiegata mentre era ministro e per molestie sessuali ai danni di altre due donne durante la presidenza dal 2000 al 2007. Katsav ha più volte professato la propria innocenza, ma secondo diversi analisti la clemenza sarà difficile da ottenere. In Israele, infatti, la grazia presidenziale ai colpevoli di crimini sessuali viene garantita solo se gli aggressori esprimono rimorso e si sottopongono a terapie.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata