Israele: Disaccordi in colloqui con palestinesi, ma pronti a discutere

Gerusalemme, 10 gen. (LaPresse/AP) - Nelle nuove negoziazioni tra israeliani e palestinesi sono già emersi dei disaccordi, ma il governo di Tel Aviv rimane impegnato a raggiungere un accordo di pace entro l'anno e si dice pronto per discussioni "sostanziali" su tutte le questioni. È quanto rivela un funzionario israeliano rimasto anonimo, nel primo commento da parte israeliana ai colloqui che si sono tenuti in Giordania, la scorsa settimana. Il 3 gennaio, i negoziatori delle due parti si erano incontrati ad Amman per il primo confronto in 15 mesi, con l'intenzione di riavviare i colloqui di pace formali. I palestinesi hanno presentato le loro proposte per i confini fra Israele e la futura Palestina. Le proposte, spiega però il funzionario israeliano, ribadivano le posizioni che Israele ha a lungo respinto, ma Tel Aviv sta lavorando a una risposta. Nel frattempo, Israele ha presentato il proprio documento, che affronta ogni questione "necessaria per raggiungere uno storico accordo di massima". I palestinesi non hanno per ora voluto commentare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata