Israele demolisce case palestinesi in Cisgiordania

Gerusalemme, 22 lug. (LaPresse/AFP) - Israele ha iniziato a demolire alcune case palestinesi che considera illegali a sud di Gerusalemme. Lo riferisce Afp. Dozzine di agenti e militari israeliani hanno sigillato almeno quattro edifici nell'area di Sur Baher, vicino alla barriera di sicurezza israeliana. Poi è iniziata la demolizione di un edificio a due piani parzialmente costruito. Ai giornalisti è stato impedito di raggiungere la zona mentre i residenti e gli attivisti sono stati trascinati fuori dalle case. Un uomo ha urlato "Voglio morire qui", dopo essere stato costretto a uscire. Gli edifici sono vicini alla barriera di separazione israeliana che taglia la Cisgiordania occupata e lo stato ebraico sostiene che siano stati costruiti troppo vicini al muro. I palestinesi accusano Israele di usare la sicurezza come pretesto per costringerli ad abbandonare ed espandere gli insediamenti e le strade che li collegano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata