Israele, Corte Suprema esamina la posizione di Netanyahu

La Corte Suprema di Israele ha iniziato un'audizione sulla questione se un primo ministro sotto accusa possa formare un governo. Il procuratore generale si era rifiutato di decidere in merito alla questione legale che potrebbe determinare il risultato delle elezioni del prossimo marzo. Il primo ministro tuttora in carica, Benjamin Netanyahu, incriminato per capi d'accusa che vanno dalla corruzione alla frode, fino all'abuso d'ufficio, è infatti il candidato premier del Likud dopo aver trionfato alle primarie del suo partito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata