Israele, assicurazione vende polizza contro rischi di Pokemon Go
Simile a quella sottoscritta dai praticanti di sport estremi

La succursale israeliana di un'assicurazione internazionale ha emesso una speciale polizza assicurativa contro i rischi derivanti dall'utilizzo di Pokémon GO, dopo una serie di incidenti che questo popolare gioco ha causato in tutto il mondo. La polizza, che viene commercializzato a partire da questi giorni, è un nuovo tipo di assicurazione "antinfortunistica" ed è simile a quelle sottoscritto da coloro che praticano sport estremi, ha riferito oggi il quotidiano Yediot Aharonot.

L'assicuratore, che non ha rivelato il prezzo della polizza, garantisce il risarcimento in caso di lesioni o morte derivante dal gioco. La febbre "Pokemon Go" ha già causato alcuni incidenti gravi in Israele, tra cui quello riguardante un minore che è stato colpito alla testa mentre inseguiva in bici un Pokemon. Il gioco ha anche messo in allerta per la sicurezza interna dell'esercito israeliano, che ha vietato il suo uso in basi militari per timore che le strutture segrete fossero fotografate.

L'app ha suscitato molto interesse in Israele al punto che  anche uno dei giornali più conservatori e ultra-ortodossi, il Yeted Neeman, ha dedicato tre pagine nella sua edizione di questo fine settimana al gioco, mettendo in evidenza i pericoli morali di questa esperienza digitale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata