Israele approva 2.612 nuove unità abitative a Gerusalemme Est

Gerusalemme, 19 dic. (LaPresse/AP) - Israele ha approvato la costruzione di 2.612 unità abitative a Givat Hamatos, il primo nuovo insediamento che verrà così costruito a Gerusalemme Est dal 1997. I lavori potrebbero iniziare nel giro di un anno. A darne notizia è il consigliere comunale Pepe Alalu. Da quando l'Assemblea generale dell'Onu ha riconosciuto la Palestina come Stato osservatore non membro, lo scorso 29 novembre, Israele ha annunciato diversi nuovi progetti di costruzione di insediamenti. I critici considerano il piano di Givat Hamatos particolarmente problematico, perché assieme ad altri progetti bloccherebbe l'accesso a Gerusalemme Est dalla Cisgiordania. Anche gli Usa, storici alleati di Israele, hanno criticato il piano con forza. Il Consiglio di sicurezza dell'Onu dovrebbe discutere della questione in giornata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata