Isis, Siria bombarda Palmira dopo caduta città in mano a militanti

Beirut (Libano), 21 mag. (LaPresse/EFE) - L'aviazione siriana ha bombardato numerose aree della città di Palmira, dopo che i militanti del gruppo Stato islamico ne hanno preso il pieno controllo. Lo ha reso noto l'Osservatorio siriano per i diritti umani, senza poter dire se gli attacchi abbiano causato vittime o danni nella zona. La situazione all'interno della città e nell'area archeologica è infatti sconosciuta da quando i militanti ne hanno preso il controllo, costringendo i residenti alla fuga e le forze governative alla ritirata. Palmira è stata dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco e, fino all'inizio dei disordini in Siria nel marzo 2011, era fra le principali attrazioni turistiche del Paese e della regione. Situata in un'oasi, Palmira fu nel I e II secolo d.C. uno dei centri culturali più importanti dell'antichità e crocevia della Via della Seta. Ieri le autorità siriane hanno messo in guardia contro i disastri che i militanti dell'Isis potrebbero compiere nell'area archeologica di Palmira, anche se sono comunque riuscite a portare al sicuro un centinaio di statue antiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata