Isis, reclutavano donne per jihadisti: 7 arresti in Marocco e Spagna

Rabat (Marocco), 16 dic. (LaPresse/AP) - Le autorità spagnole e marocchine fanno sapere di avere arrestato sette sospetti membri di una rete terroristica, che in entrambi i Paesi reclutava donne per il gruppo estremista dello Stato islamico in Sira e Iraq. Il ministero dell'Interno del Marocco ha fatto sapere che due leader della rete sono stati catturati a Fnideq, appena fuori Ceuta, dove le donne venivano portate dalla Spagna e indottrinate con il pensiero della jihad. La nota spagnola riferisce poi che tra le cinque persone arrestate nelle enclave spagnole di Ceuta e Melilla e a Barcellona ci sono quattro donne, di cui una minorenne.

Le donne sarebbero state incaricate di attentati suicidi o di sposare jihadisti. Le autorità europee hanno evidenziato un aumento del reclutamento di donne in Europa per il gruppo sunnita nell'anno passato, con almeno cento di esse provenienti dalla Francia. I racconti provenienti dalle zone sotto controllo dei militanti in Siria riferisconno di molte donne straniere che lavorano come cuoche, sono incaricate delle pulizie o della cura di bambini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata