Isis rapisce 344 operai da fabbrica di cemento a Damasco
I militanti dell'Isis hanno attaccato lo stabilimento lunedì pomeriggio e non si sa dove abbiano portato i rapiti

 I militanti dello Stato islamico hanno rapito 344 lavoratori siriani da una fabbrica di cemento a Dumair, vicino Damasco. Lo riferisce oggi la radio pro governo Sham FM, spiegando che i militanti dell'Isis hanno attaccato lo stabilimento lunedì pomeriggio e non si sa dove abbiano portato i rapiti. Secondo la radio, tutti gli ostaggi sono civili e la fabbrica è di proprietà privata e non statale. Dumair si trova a nordest di Damasco.

 

L'attacco è stato condotto da militanti locali che hanno prestato fedeltà all'Isis e le forze dell'aviazione siriana hanno inviato un drone per verificare ma hanno trovato lo stabilimento vuoto, senza persone né macchinari, apparentemente saccheggiato. Il controllo di Dumair è diviso fra gruppi islamisti ed esercito siriano. L'episodio è avvenuto mentre l'Isis compiva attacchi contro la base aerea di Dumair, che è stata difesa dall'esercito siriano. Secondo Shams FM, sono in corso sforzi per il rilascio degli ostaggi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata