Isis, peshmerga avanzano a Sinjar: militanti usano cecchini

Sinjar (Iraq), 22 dic. (LaPresse/AP) - I combattenti curdi in Iraq provano ad avanzare verso la città di Sinjar, in mano allo Stato islamico (ex Isil o Isis), ma stanno affrontando una dura resistenza da parte dei militanti sunniti, che ne hanno preso il controllo ad agosto. Uno dei combattenti, Bakhil Elias, riferisce che gli scontri avvenuti nella notte e stamattina sono stati "feroci" e che i militanti dell'Isil utilizzano cecchini. Almeno due peshmerga sono stati uccisi dai cecchini e 25 sono rimasti feriti.

Dalla città si sollevano in cielo ampie colonne di fumo nero. Le forze curde riferiscono che i militanti stanno bruciando copertoni e petrolio per reare uno shermo con il fumo e ostacolare gli attacchi aerei contro le loro postazioni da parte della coalizione internazionale anti Isil guidata dagli Stati Uniti. La scorsa settimana i combattenti curdi avevano lanciato l'operazione per riconquistare Sinjar.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata