Isis, Pentagono: In due anni di raid Usa uccisi 45mila militanti

 In due anni di operazioni Usa in Iraq e in Siria sono stati uccisi 45mila combattenti dello Stato Islamico. Lo ha annunciato il comandante della missione contro l'Isis, Sean MacFarland, in una conferenza stampa in cui ha spiegato che è comunque complicato determinare il numero attuale dei militanti jihadisti, che possono oscillare tra i 30miale e i 15 mila. Ma "è chiaro che ora non oppone più la resistenza di prima".
"Lo Stato islamico può arrivare a raggiungere le persone che trova per strada nelle città che controlla, dare loro un Kalashnikov e dire loro di difendere un posto di blocco", ha spiegato MacFarland, Secondo MacFarland, grazie alla pressione militare delle forze locali appoggiate dai raid americani, e all'offensiva della Russia e delle forze fedeli a Damasco, lo Stato islamico si trova costretto a "porre personale amministrativo a combattere in prima linea".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata