Isis, minacce online a Twitter per account bloccati, società verifica

Roma, 2 mar. (LaPresse) - Alcuni sostenitori dello Stato islamico hanno minacciato di uccidere gli impiegati di Twitter a causa del fatto che la società blocca spesso i loro account sul sito di microblogging. Lo riporta il sito BuzzFeed. "La vostra guerra virtuale contro di noi provocherà una guerra reale su di voi", si legge secondo il sito su un messaggio online indirizzato ieri al fondatore di Twitter Jack Dorsey, che è stato condiviso da diversi sostenitori dell'Isis. Il post, di cui non è chiaro chi sia l'autore, era accompagnato da una immagine modificata di Dorsey che compariva nel mirino di una pistola, e invitava i simpatizzanti dell'Isis ad attaccare la società e i suoi interessi.

"Per la 'jihad individuale' in tutto il mondo, prendete di mira la società Twitter e i suoi interessi ovunque, persone, edifici, e non permettete a nessuno di questi atei di sopravvivere", recita il messaggio secondo quanto riporta BuzzFeed. Un portavoce di Twitter, Jim Prosser, ha dichiarato a BuzzFeed News: "La nostra squadra di sicurezza sta indagando sulla veridicità di queste minacce".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata