Isis, Libano: Le fermate sono ex moglie e figlia di al-Baghdadi

Beirut (Libano), 4 dic. (LaPresse/AP) - I test del Dna hanno confermato che sono la ex moglie e la figlia del leader dello Stato islamico (ex Isil o Isis) Abu Bakr al-Baghdadi le due fermate dalle autorità libanesi e ancora in loro custodia. Lo annuncia il ministro dell'Interno del Libano, Nohad Machnouk, spiegando che la donna è stata sposata con al-Baghdadi sei anni fa per un periodo di tre mesi e che i due adesso non sono più sposati.

Parlando mercoledì sera all'emittente libanese Mtv, Machnouk ha spiegato che l'Iraq ha inviato alle autorità libanesi campioni del Dna di al-Baghdadi per compiere i test sulla donna, che è stata identificata come Saja al-Dulaimi, e sulla figlia. La bambina, insieme ad altri due bambini fermati con al-Dulaimi, sono al momento in un centro per minori, ha aggiunto il ministro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata