Isis, guardarono partita calcio: 13 giovani massacrati a Mosul

Roma, 20 gen. (LaPresse) - Tredici giovani sono stati uccisi nel distretto di Yarmouk, nella città irachena di Mosul, sotto controllo dei militanti dello Stato islamico, perché accusati di aver guardato la partita di calcio tra Iraq e Giordania, di Asian Cup. È la denuncia che compare sul sito 'Raqqa is being slaughtered silently', gestito da oppositori dell'Isis, dove un articolo in lingua araba spiega che l'omicidio sarebbe avvenuto la scorsa settimana. I giovani sarebbero stati uccisi davanti a decine di persone, come messaggio per coloro che violano le regole dello stesso Stato islamico. Secondo fonti delle stampa locale, citate dall'articolo, i corpi dei giovani sono rimasti in vista e i famigliari non hanno potuto prenderli per paura di essere a loro volta uccisi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata