Isis, 40 civili uccisi a Mosul e appesi a pali luce
Accusati di tradimento dai jihadisti dell'Isis

 Almeno 40 civili sono stati uccisi a Mosul nel nord dell' Iraq e poi appesi ai pali della luce da jihadisti dell'Isis in seguito all'accusa di tradimento. A riferirlo è l'Onu, come riporta la Bbc, sul suo sito web, che rende noto che il fatto sarebbe accaduto martedì.  I corpi, con indosso tute arancioni e una scritto in rosso 'traditori e agenti dell'Isf' (Forze di sicurezza irachene), sono stati appesi in diversi distretti di Mosul.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata