Isil, soldati iracheni riconquistano Beiji: espulsi militanti

Baghdad (Iraq), 14 nov. (LaPresse/AP) - In Iraq le forze governative hanno espulso i militanti dello Stato islamico (ex Isil) dalla città di Beiji, dove è situata la più grande raffineria di petrolio nel Paese. Lo rendono noto funzionari del Paese.

Secondo due funzionari della sicurezza le forze governative hanno mandato via i militanti dello Stato islamico da tutta la città, che si trova a nord di Baghdad. I funzionari hanno riferito che i soldati iracheni hanno anche tolto l'assedio dei militanti alla raffineria cittadina. Le fonti, raggiunte telefonicamente a Beiji, hanno parlato a condizione di anonimato perché non autorizzate a parlare con i mezzi di comunicazione. Anche la televisione di Stato irachena ha riportato "la liberazione di Beiji", citando l'alto comandante dell'esercito che si trova sul posto, il generale Abdul-Wahab al-Saadi. Gli estremisti dello Stato islamico avevano catturato Beiji durante il loro blitz estivo nel nord e nell'ovest dell'Iraq. Beiji è la più grande città ad essere riconquistata dall'esercito di Baghdad finora.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata