Isil, curdi reclutano combattenti nel Kurdistan siriano

Erbil (Iraq), 5 nov. (LaPresse/AP) - Le forze curde nella zona curda della Siria autoproclamata autonoma, la cosiddetta Rojava che occupa regioni nell'area nord e nordest del Paese, stanno distribuendo ai residenti volantini in cui ordinano loro di segnalarsi agli uffici di sicurezza per intraprendere al servizio militare obbligatorio. Un alto funzionario curdo siriano, Anwar Muslim, riferisce che la mossa è necessaria a respingere gli estremisti. I curdi sono in prima linea nei combattimenti contro l'avanzata dello Stato islamico (ex Isil), anche nella città di confine di Kobani, e gli Stati Uniti stanno dando loro assistenza con attacchi aerei contro i militanti.

"Vogliamo che tutte le persone vengano, si addestrino e imparino a portare le armi, senza discriminazione di uomini e donne. Abbiamo bisogno che tutti imparino come imbracciare le armi per essere in grado di difendersi e proteggere le loro aree e i loro villaggi", ha detto Anwar Muslim parlando a Erbil, la capitale del Kurdistan iracheno, nel nord dell'Iraq.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata