Isil, ancora scontri a Kobani: uccisi leader jihadista e 5 civili

Damasco (Siria), 18 ott. (LaPresse/Xinhua) - Si continua a combattere vicino alla città siriana di Kobani. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, otto militanti dello Stato islamico sono stati uccisi in un agguato da parte dell'Unita popolare di protezione curda (Ypg) vicino al palazzo comunale della città. Secondo l'Osservatorio, i curdi sono riusciti a strappare di nuovo il controllo delal sede della stazione radio nella periferia occidentale di Kobani, aggiungendo che i caccia della coalizione ora stanno volando sopra la città.

UCCISO LEADER JIHADISTA. Un leader dello Stato islamico (ex Isil) Muhammad al-Jassem, è stato ucciso da uno dei raid della coalizione guidata dagli Stati Uniti vicino alla città siriana di Kobani. Lo riporta la tv panaraba al-Mayadeen. I militanti dell'Isil hanno catturato più di 300 villaggi intorno alla città e sono riuscito a prendere il controllo dopo aver costretto oltre 160mila persone a fuggire dalle proprie case verso la vicina Turchia.

RAID COALIZIONE USA IN SIRIA. Ameno cinque civili sono stati uccisi nei raid della coalizie contro lo Stato islamico nel nord e nell'est della Siria. Lo rende noto l'Osservatoprio siriano per i diritti umani. Gli attacchi di oggi hanno ucciso tre persone, tra cui un ragazzo, nel villaggio di Kbaibeh nelle campagne della città di Shadadi, nella provincia settentrionale di Hasaka. Nella provincia orientale di Deir al-Zour, due uomini sono stati uccisi e altri tre feriti quando gli attacchi degli Stati Uniti hanno colpito le zone vicino al villaggio di Khusham.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata