Irma si abbatte sui Caraibi, 10 morti. Trump: "Siamo preoccupati"
Decine di morti e Barbuda distrutta al 90%. La Florida si prepara al passaggio dell'uragano nel weekend

L'uragano Irma ha attraversato Barbuda portando paura e distruzione sull'isola e su Antille Minori, Puerto Rico, Repubblica Dominicana e altre enclavi dei Caraibi. Di categoria 5, la massima nella scala Saffir-Simpson, Irma ha attraversato l'isola caraibica con venti massimi di 295 chilometri all'ora. 

La scena sull'isola caraibica  è quella di una "totale carneficina" dopo il passaggio dell'uragano e per la ricostruzione il Paese chiederà l'assistenza della comunità internazionale. È quanto ha detto a Bbc Radio Four il primo ministro di Antigua e Barbuda, Gaston Browne, aggiungendo che la metà della popolazione, che conta circa 1.800 abitanti, è rimasta senza casa, e che nove edifici su 10 sono stati devastati e molti di questi totalmente distrutti. 

Puerto Rico ha dichiarato lo stato d'emergenza. L'uragano dovrebbe passare molto vicino la costa settentrionale. Cuba ha iniziato le operazioni di sfollamento dei turisti e la Florida si prepara ad affrontare Irma nel weekend.

"Siamo molto preoccupati, stiamo lavorando molto, abbiamo gruppi di grandissimo talento laggiù", ha detto Donald Trump. Il presidente degli Usa ha poi citato gli Stati colpiti da Harvey nei giorni scorsi e parlato di come "il popolo del Paese ha reagito sotto questa enorme pressione". "Siamo preparati, - ha aggiunto - non sappiamo esattamente dove toccherà terra ma siamo preparati al massimo". "Le Isole Vergini, come sapete, sono state colpite molto molto duramente, stiamo valutando i danni", ha puntualizzato dicendo che c'è del personale sul posto. Inoltre, Trump ha ricordato che si tratta del "più vasto uragano che abbiamo mai visto sull'Atlantico, e i venti sono i più forti". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata