Irma continua la sua corsa: 21 vittime, 700mila persone evacuate
Sale a 21 il totale dei morti. La tragica storia del giovane surfista. L'attesa sulle coste della Florida. Trump invita a stare a casa. L'uragano declassato da categoria 5 a 4

Continua la terribile corsa dell'uragano Irma che ha provocato, finora, almeno 21 vittime nel suo passaggio sull'area caraibica. Questa notte sono stati registrati altri quattro morti nelle Isole Vergini, dove Irma ha causato gravi danni alle infrastrutture, compreso un ospedale. Lo ha riferito il portavoce del Governo Lonnie Soury: "Non siamo ottimisti sul fatto che i morti non possano aumentare" .

Poche ore prima il passaggio sull'isola di Barbuda dove ha portato paura e distruzione e, poi, su Antille Minori, Puerto Rico, Repubblica Dominicana e altre zone dei Caraibi. Di categoria 5, la massima nella scala Saffir-Simpson, Irma ha attraversato l'isola caraibica con venti che hanno raggiunto i 295 chilometri all'ora. 

Parla Trump - "L'uragano Irma è di proporzioni epiche, forse più grande di quanto abbiamo mai visto. State al sicuro e andate via dal suo percorso, se possibile". Così su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. "La nostra incredibile guardia costiera ha salvato oltre 15mila vite la scorsa settimana con Harvey. Irma potrebbe essere ancora peggio. Amiamo la nostra guardia costiera", ha aggiunto Trump in un altro post. E poi ha twittato ancora: "Incoraggio tutti coloro che si trovano lungo il percorso dell'uragano Irma a seguire consigli e ordini di autorità locali e statali!". La presa di posizione del presidente Usa è stata confermata dalle parole della Fema (l'Agenzia federale che gestisce le emergenze negli Stati Uniti) che ha parlato di possibili "devastazioni" della Florida e di altri stati meridionali.

Declassato da categoria 5 a 4 - Le ultime notizie, mentre Irma devasta i Caraibi, parlano però di un lieve indebolimento dei venti (scesi da 295 a 240 km all'ora) e del suo declassamento dalla categoria 5 alla 4. L'uragano prosegue comunque la sua corsa ed è segnalato a 795 km a sud est delle coste della Florida, dopo il passaggio su Barbuda, Saint Martin, Isole Vergini, Repubblica Dominicana, Haiti, Turks e Caicos.

Alitalia cancella i voli per Miami - A causa del passaggio dell'uragano Irma sulle coste della Florida, Alitalia ha cancellato i voli fra Roma e Miami previsti per domani 9 settembre e domenica 10 settembre. Lo annuncia una nota. Alitalia opera un volo giornaliero da e per Miami e i collegamenti soppressi sono l'AZ 630 e l'AZ 631. Già da mercoledì sera, la compagnia ha offerto a tutti i passeggeri in possesso di un biglietto da e per Miami (e L'Avana), con partenza tra il 6 e il 12 settembre, la possibilità di ottenere il rimborso totale del biglietto o il cambio gratuito della prenotazione.

Migliaia di persone evacuate. Sono circa 700mila le persone che sono state evacuate a Cuba sulle zone costiere che saranno colpite dall'uragano Irma, mentre 24.116 sono state evacuate in repubblica Dominicana. Oltre a loro, sono stati evacuati circa 36mila turisti che si trovavano a Cayo Santa Maria, Cayo Coco e Cayo Guillermo. Questi potrebbero essere infatti i punti ai quali più si avvicinerà il vortice di Irma

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata