Iraq, Sistani: Scelta nuovo premier sia libera da interferenze straniere

Kerbala (Iraq), 6 dic. (LaPresse/AFP) - Il capo religioso sciita iracheno Grand Ayatollah Ali Sistani ha chiesto che la scelta di un nuovo premier per il Paese colpito dalla protesta sia resa libera da "interferenze straniere". Il primo ministro Adel Abdel Mahdi si è dimesso la scorsa settimana dopo due mesi di proteste di massa con i manifestanti che hanno definito il suo governo corrotto e inetto e assoggettato al vicino Iran.

Parlando nella città del santuario di Kerbala, Sistani ha affermato che la leadership religiosa sciita "non ha avuto alcun ruolo" nelle discussioni su un sostituto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata