Iraq, si schianta elicottero con aiuti: morto pilota, ferita giornalista del NYT

Baghdad (Iraq), 12 ago. (LaPresse/AP) - Un elicottero si è schiantato mentre stava fornendo aiuti umanitari agli sfollati sul monte Sinjar, nel nord dell'Iraq. Il pilota del velivolo è morto nell'incidente, mentre una giornalista del New York Times è rimasta leggermente ferita. Un portavoce dell'esercito iracheno, Qassim al-Moussawi, ha fatto sapere che l'elicottero si è schiantato dopo che troppi civili avevano cercato di salire a bordo. Nell'incidente è rimasta ferita anche la deputata irachena Vian Dakheel, appartenente alla minoranza yazida. La parlamentare è stata trasportata insieme agli altri feriti in un ospedale nella vicina regione autonoma curda.

Il NYT ha riferito intanto che la reporter Alissa J. Rubin ha riportato una commozione cerebrale e fratture ai polsi. A bordo dell'elcittore Mi-17, ha fatto sapere il quotidiano Usa, viaggiava anche il fotografo Adam Ferguson, che però è rimasto illeso. "L'elicottero ha fornito aiuti ai civili intrappolati sul Sinjar e troppe persone sono salite a bordo del mezzo, che ha colpito la montagna durante il decollo", ha fatto sapere al-Moussawi in una nota.

Il 4 agosto i militanti dello Stato islamico avevano preso il controllo della città di Sinjar, minacciando di uccidere gli yazidi se questi non si sarebbero convertiti all'islam. Decine di migliaia di persone sono fuggite nella zona isolata intorno al monte Sinjar, dove sono rimaste intrappolate senza acqua né cibo. Elicotteri militari iracheni hanno tentato di portare via alcuni degli sfollati, ma la maggior parte di loro si sta spostando lentamente verso la regione autonoma del Kurdistan. Dakheel, l'unica deputata yazida nel Parlamento iracheno, aveva tenuto il 5 agosto un discorso ai parlamentari, chiedendo al governo di Baghdad di salvare il suo popolo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata