Iraq, scontri tra esercito e Stato islamico a Fallujah: 4 bimbi uccisi

Baghdad (Iraq), 14 ago. (LaPresse/AP) - Quattro bambini sono morti negli scontri tra militanti sunniti e soldati iracheni nella periferia nord della città di Fallujah, in Iraq. Lo rende noto il direttore dell'ospedale Ahmed Shami. Il combattimento ha avuto luogo questa mattina all'alba a Fallujah, a ovest di Baghdad, città nelle mani dello Stato islamico dall'inizio di gennaio. Secondo Shami almeno 10 militanti e una donna sono stati uccisi ma non ha fornito ulteriori dettagli. Insieme a Fallujah, lo Stato islamico controlla vaste aree del nord e dell'ovest del Paese.

MARINES SUL MONTE SINJAR - Nel frattempo, il segretario alla Difesa statunitense Chuck Hagel ha annunciato che gli yazidi rifugiati sul monte Sinjar nel nord dell'Iraq sono in numero decisamente inferiore rispetto a quanto le forze internazionali temessero. È quindi meno probabile che gli Stati Uniti intraprendano una missione per evacuarli. L'annuncio statunitense arriva dopo la prima valutazione delle forze speciali statunitensi e dei consulenti militari americani inviati ieri nella zona. Secondo Hagel, i lanci di cibo e acqua hanno aiutato i rifugiati e i raid aerei sui militanti dello Stato islamico hanno permesso a molti di loro di sfuggire alla montagna. La squadra di valutazione ha stabilito che solo alcune migliaia di rifugiati iracheni rimangono sul monte Sinjar. Hagel ha aggiunto che la squadra di valutazione ha notato come coloro che sono rimasti sulla montagna sono in condizioni relativamente buone. Tuttavia, ha confermato che lo sforzo degli Stati Uniti in Iraq non è finito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata