Iraq, Regno Unito: Altri conflitti non sono nei nostri interessi

Baghdad (Iraq), 3 gen. (LaPresse/AP) - Il governo britannico sollecita cautela dopo l'attacco aereo statunitense in Iraq che ha ucciso Qassem Soleimani e afferma che "ulteriori conflitti non sono nei nostri interessi". "Abbiamo sempre riconosciuto l'aggressiva minaccia rappresentata dalla forza iraniana di al-Quds guidata da Soleimani", ha detto il ministro degli Esteri Dominic Raab, non approvando né condannando esplicitamente l'azione degli Stati Uniti, storico alleato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata