Iraq, raid aerei Usa per difendere diga di Haditha

Tblisi (Georgia), 7 set. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti hanno lanciato una serie di raid aerei vicino alla diga di Haditha nell'Iraq occidentale con l'obiettivo di colpire i militanti dello Stato islamico che stanno prendendo il controllo della diga. Lo rende noto l'esercito americano. "La diga è una struttura di fondamentale importanza per l'Iraq. Se dovesse cadere nelle mani dello Stato islamico questo potrebbe causare gravi danni e creare un grande rischio, anche contro gli interessi degli Stati Uniti in Iraq", ha dichiarato Segretario alla Difesa americano, Chuck Hagel in visita ufficiale a Tblisi in Georgia. I raid rappresentano una nuova fase di ampliamento della campagna statunitense contro lo Stato islamico, spostando le operazioni militari vicino al confine della Siria. Hagel ha spiegato che gli Stati Uniti stanno continuando a vagliare tutte le opzioni per espandere le operazioni militari anche in Siria.

"Abbiamo condotto questi raid per impedire ai terroristi di minacciare ulteriormente la sicurezza della diga, che rimane sotto il controllo delle forze di sicurezza irachene, con il sostegno delle tribù sunnite", ha continuato Hagel. Il Pentagono ha fatto sapere che aerei da combattimento e bombardieri hanno condotto quattro attacchi, distruggendo cinque carri armati Humvee dello Stato islamico, un altro veicolo armato, un posto di blocco e hanno danneggiato un bunker dei militanti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata