Iraq, ondata di attacchi: 9 morti e oltre 70 feriti

Baghdad (Iraq), 27 nov. (LaPresse/AP) - Nuova giornata di sangue in Iraq, con una ondata di attacchi commessi in poche ore in diverse località del Paese contro civili e forze di sicurezza. Nella provincia nordorientale di Diyala un posto di blocco della milizia filogovernativa anti-al-Qaeda Sahwa è stato attaccato da uomini a bordo di un'auto, che hanno ucciso a colpi di arma da fuoco un agente e ne hanno feriti altri due. Nella stessa provincia, una bomba su ciglio strada è esplosa al passaggio di una pattuglia della polizia nella cittadina di Khan Bani Saad, uccidendo un passante e ferendo due agenti. Nella città settentrionale di Mosul una autobomba parcheggiata è esplosa vicino all'abitazione di una deputata sunnita, ferendo cinque passanti. Altri cinque civili sono stati feriti da una bomba nascosta in strada a Taji, scoppiata vicino a una base militare, a circa 20 chilometri a nord di Baghdad. Questa mattina tre autobombe erano esplose a Kirkuk e un ordigno su ciglio strada era stato fatto detonare in una località vicina, uccidendo sette persone tra cui una guardia curda e ferendone 62.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata