Iraq, Obama: Non ci saranno di nuovo truppe da combattimento Usa

Washington (Usa), 9 ago. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti non avranno di nuovo soldati da combattimento in Iraq. Lo ha ribadito il presidente Usa Barack Obama durante una conferenza stampa. "Manterremo questo, perché avremmo dovuto imparare una lezione dalle nostra lunga e immensamente costosa incursione in Iraq", ha detto Obama.

Il presidente degli Stati Uniti ha affermato che gli attacchi aerei che ha ordinato nel nord dell'Iraq hanno distrutto armi e attrezzature in mano alle forze dello Stato islamico, la cui rapida avanzata ha superato le stime dell'intelligence Usa. Obama ha avvisato gli americani che la nuova campagna in Iraq "sarà un progetto a lungo termine". Non ha fornito una tabella di marcia su quanto durerà il coinvolgimento militare Usa, aggiungendo che dipenderà dai tentativi politici iracheni.

"Non penso che risolveremo questo problema in settimane", ha detto il presidente Usa. "Penso che ci vorrà del tempo". Obama ha aggiunto che gli sforzi umanitari continuano a consegnare cibo e acqua per via aerea alle minoranze religiose bloccate su una montagna, e che si sta pianificando come farle evacuare. Obama ha parlato dal South Lawn della Casa Bianca, subito prima di salire a bordo del Marine One per recarsi in vacanza in Massachusetts.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata