Iraq, Obama autorizza attacchi aerei per evitare genocidio

Washington (Usa), 8 ago. (LaPresse/AP) - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha autorizzato attacchi aerei nel nord dell'Iraq, avvertendo che sarebbero stati lanciati, se necessario, per difendere gli americani dall'avanzata dei militanti islamici e per proteggere i civili sotto assedio. "Dobbiamo agire con attenzione e responsabilmente per evitare un potenziale atto di genocidio", ha dichiarato a tarda notte dalla Casa Bianca spiegando che non è statao affettutato ancora nessun attacco aereol. Obama ha confermato che i caccia americani avevano già effettuato lanci di aiuti umanitari e cibo a decine di migliaia di minoranze religiose irachene, cristiani e Yazidi, assediati dall'avanzata dei jihadisti. Obama ha riconosciuto che la prospettiva di un nuovo round militare degli Stati Uniti sarebbe un motivo di preoccupazione tra molti americani. "Come comandante in capo, non voglio permettere agli Stati Uniti di essere trascinati in un'altra guerra in Iraq", ha dichiarato. Obama ha aggiunto che gli aerei da guerra americani potrebbero anche colpire i jihadisti se avanzano sulla citta' di Arbil, dove gli Stati Uniti hanno una presenza diplomatica e consulenti delle forze irachene.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata