Iraq, il boia di Foley è a capo unità Isil di britannici in Siria

Londra (Regno Unito), 20 ago. (LaPresse) - Il jihadista inglese che si ritiene sia il boia che ha decapitato il giornalista statunitense James Foley si fa chiamare 'John' e sarebbe il leader di un gruppo di tre combattenti britannici che si occupano di fare la guardia agli ostaggi stranieri a Raqqa, roccaforte dello Stato islamico (ex Isil) in Siria. È quanto riporta il Guardian, citando come fonte uno degli ex ostaggi del jihadista. La fonte lo descrive come una persona intelligente e istruita e aggiunge che gli ostaggi erano soliti chiamare il gruppo di tre 'i Beatles' per via della loro nazionalità. Si pensa che il militante sia originario di Londra. Fbi, MI5 e il comando antiterrorismo di Scotland Yard sono impegnati per provare a identificarlo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata