Iraq, doppio attacco a Baghdad: 70 morti, 100 feriti
I militanti dell'Isis hanno lanciato un "grande attacco" ad Abu Ghraib, a 20 chilometri dalla capitale

E' salito a 70 il numero delle persone uccise nel doppio attentato suicida nel distretto sciita Sadr City di Baghdad. Altre cento persone sono rimaste ferite.  Gli attentatori  hanno attaccato posizioni dell'esercito e della polizia irachena alla periferia occidentale della capitale prendendo il controllo di un silo di grano e del cimitero. Lo riportano funzionari della sicurezza spiegando che l'assalto nei pressi della capitale è ancora in corso.. Secondo le autorità si tratta del maggior attacco vicino alla capitale degli ultimi mesi. L'Isis ha rivendicato le azioni.

I kamikaze in auto e a piedi si sono fatti esplodere nelle postazioni governative a pochi chilometri dal centro di Baghdad e vicino all'aeroporto internazionale, secondo la testimonianza di funzionari del governo.  Fonti dell'esercito e della polizia hanno fatto sapere che decine di militanti a bordo di Humvee e pick-up con mitragliatrici hanno attaccato le zone di Garma e Falluja. L'agenzia di stampa Amaq ha aggiunto che le forze irachene sono state costretti a ritirarsi da diverse località.   
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata