Iraq, corte d'appello: Vice presidente deve essere processato a Baghdad

Baghdad (Iraq), 15 gen. (LaPresse/AP) - Una corte d'appello di Baghdad ha stabilito che il vice presidente sunnita Tareq al-Hashemi deve essere processato nella capitale e non nella città settentrionale di Kirkuk. Il mese scorso è stato emesso nei suoi confronti un mandato d'arresto per l'accusa di aver creato delle milizie che avrebbero preso di mira i funzionari del governo sciita. Lui nega le accuse ed è fuggito nella regione autonoma curda settentrionale dove non può essere raggiunto dalle forze di sicurezza di Baghdad. Era stato al-Hashemi stesso a chiedere di essere processato a Kirkuk, città etnicamente mista e secondo lui in grado di garantire la sua sicurezza e un giusto processo. Il caso ha fatto crescere le tensioni tra sunniti e il governo dominato dagli sciiti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata