Iraq, almeno 8 morti e 41 feriti in attacchi bomba a Kirkuk e Jalula

Baghdad (Iraq), 16 dic. (LaPresse/AP) - Tre attacchi bomba nel nord dell'Iraq hanno causato in totale la morte di almeno otto persone e il ferimento di altre 41. Lo hanno riferito fonti della polizia irachena. Kirkuk, città abitata da tre etnie, arabi, curdi e turcomanni, è al centro di una disputa più ampia tra il governo centrale dell'Iraq e la minoranza curda. L'ufficiale della polizia della città, Turhan Khalil, ha spiegato che l'esplosione di due bombe è avvenuta di sera e a pochi minuti di distanza. Gli obiettivi erano due mosche sciite e una stazione televisiva identificata con il gruppo religioso musulmano. La terza bomba era invece esplosa nel corso della giornata vicino all'ufficio di partito politico Unione Patriottica del Kurdistan a Jalula, una citta del nord-est a 125 chilometri da Baghdad. Nella sola Jalula si contano due morti e cinque feriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata