Iraq, 4 autobombe esplodono a Baghdad: 14 morti e oltre 80 feriti

Baghdad (Iraq), 24 gen. (LaPresse/AP) - Quattro autobombe sono esplose in diversi quartieri di Baghdad, uccidendo 14 persone e ferendone oltre 70. I primi due ordigni sono esplosi nel distretto sciita di Sadr City, nell'est della città, ha fatto sapere la polizia. Il primo attacco aveva come obiettivo un gruppo di lavoratori giornalieri e ha causato la morte di otto persone e il ferimento di altre 21. Poco più tardi, una seconda auto imbottita di esplosivo è saltata in aria vicino a una pasticceria, uccidendo tre civili e ferendone altri 36. Poche ore dopo, altre due autobombe sono state fatte saltare in aria e hanno alzato il bilancio delle vittime. Una macchina parcheggiata vicino a una scuola superiore nel quartiere sciita di Shula, nella parte nord della città, è stata fatta detonare alle 10.30 locali (le 8.30 in Italia). Nell'attacco sono morti due studenti e altre 16 persone sono rimaste ferite. Cinque minuti dopo nel vicino distretto di Hurriya è esplosa un'auto piena di materiali esplosivi, parcheggiata in una trafficata via commerciale. Una persona è morta e 13 sono rimaste ferite. Il bilancio complessivo degli attacchi di stamattina ha raggiunto così 14 morti e 86 feriti. Il numero delle vittime è stato confermato dalle autorità ospedaliere della capitale irachena.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata