Iraq, 18 morti a Baghdad: peggior attacco da annuncio ritiro Usa

Baghdad (Iraq), 27 ott. (LaPresse/AP) - Diciotto persone sono morte nell'esplosione di due bombe a Baghdad, peggior attentato da quando il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha annunciato il completo ritiro delle truppe entro l'anno. La prima esplosione si è verificata poco dopo le 19 locali in un negozio di cd musicali nel quartiere sciita di Ur e due persone sono subito morte. Il secondo ordigno è esploso quattro minuti dopo, quando i soccorritori erano arrivati sul posto. Secondo quanto riferito da fonti mediche dell'ospedale Imam Hussein i feriti sono 36. Nessuno ha finora rivendicato la responsabilità degli attacchi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata