Iran, tensioni Teheran-Washington per espansione sanzioni

Teheran (Iran), 16 dic. (LaPresse/AP) - Nel corso di una telefonata con il segretario di Stato Usa John Kerry, il ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif ha protestato contro l'espansione delle sanzioni economiche di Washington nei confronti di Teheran. Lo rende noto l'agenzia stampa di Stato iraniana Irna, spiegando che Kerry ha chiamato Zarif per discutere l'accordo sul nucleare raggiunto a Ginevra da Teheran e dalle nazioni del gruppo 5+1.

L'agenzia non specifica quando sia avvenuta la conversazione, ma cita un comunicato del ministero degli Esteri in cui si afferma che Zarif ha "espresso l'insoddisfazione dell'Iran" per la decisione di Washington di aggiungere altre compagnie alla lista delle sanzioni. La Casa Bianca precisa che l'espansione dei provvedimenti economici riguardante le società iraniane non viola l'accordo di Ginevra e che la decisione rappresenta invece azioni basate su sanzioni già esistenti. Washington, prosegue la Casa Bianca, si asterrà dall'emettere ulteriori sanzioni riguardanti la questione nucleare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata