Iran, Russia preoccupata da ripresa programma arricchimento uranio

Mosca (Russia), 5 nov. (AFP/LaPresse) - La Russia ha espresso preoccupazione per la decisione dell'Iran di riprendere il programma di arricchimento dell'uranio in un impianto sotterraneo a sud di Teheran, facendo così un altro passo indietro rispetto agli accordi stretti con le maggiori potenze mondiali. "Stiamo monitorando con preoccupazione lo sviluppo della situazione", ha detto ai giornalisti il portavoce del presidente Vladimir Putin, Dmitry Peskov. "Lo smantellamento del Piano d'azione globale congiunto (Jcpoa) non promette nulla di buono, ovviamente", ha detto. "Supportiamo la conservazione di questo accordo". Allo stesso tempo, Peskov ha affermato che la Russia ha compreso le preoccupazioni di Teheran per le "sanzioni senza precedenti e illegali". L'abbandono di Washington dell'accordo del 2015, a maggio dell'anno scorso, seguito dalla sua reimposizione di sanzioni paralizzanti, ha spinto Teheran a iniziare una sospensione graduale dei propri impegni quest'anno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata