Iran, Rowhani: Se eletto punterò a politica estera di riconciliazione

Teheran (Iran), 8 giu. (LaPresse/AP) - In caso di elezione, il candidato alle presidenziali dell'Iran Hasan Rowhani promette un drastico cambio nella politica estera, rispetto a quella dell'attuale capo di Stato Mahmoud Ahmadinejad, cercando una "riconciliazione" con il resto del mondo. Parlando nel corso di un comizio elettorale a Teheran, l'ex negoziatore per il nucleare ha così preso le distanze dallo stile aggressivo e combattivo del presidente uscente. Rowhani ha inoltre puntato il dito contro Ahmadinejad per le difficoltà economiche in cui versa l'Iran, spiegando che la sua cattiva gestione degli affari statali e le sue politiche intransigenti hanno portato a dure sanzioni economiche per il Paese. Rowhani è uno degli otto candidati ammessi dal Consiglio dei guardiani alla tornata elettorale che si terrà venerdì 14 giugno e in cui si sceglierà appunto il presidente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata