Iran, Pompeo: Esecuzione lottatore è un 'atto violento e crudele'

Milano, 12 set. (LaPresse) - Mike Pompeo, capo della diplomazia Usa, ha definito "atto violento e crudele" l'esecuzione del lottatore Navid Afkari in Iran. "Lo condanniamo con la massima fermezza", ha twittato Pompeo, parlando di "un attaco scandaloso per dignità umana, anche secondo gli standard spregevoli di quel regime". Il campione di wrestling iraniano Afkari è stato giustiziato con l'accusa di aver accoltellato a morte un agente in borghese durante le manifestazioni antigovernative nell'agosto 2018.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata