Iran, Netanyahu: Mondo non cada nella trappola di nuovi colloqui

Ottawa (Canada), 2 mar. (LaPresse/AP) - Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha invitato la comunità internazionale a non cadere nella trappola di nuovi colloqui con l'Iran. Teheran, ha detto il premier da Ottawa, dove è in visita, potrebbe tentare di eludere la pressione avviando colloqui e sfruttando i negoziati come ha fatto in passato. Nel corso della conferenza stampa col primo ministro canadese Stephen Harper ha ribadito che Israele ha il diritto di difendersi contro l'Iran, che, ha aggiunto, lavora per la distruzione dello Stato ebraico. "Credo - ha continuato Netanyahu - che le richieste nei confronti dell'Iran dovrebbero essere chiare: smantellare l'impianto nucleare sotterraneo a Qom, fermare l'arricchimento in Iran e ottenere tutto il materiale arricchito dall'esterno dell'Iran. E quando dico tutto il materiale - ha concluso il premier israeliano - voglio dire tutto il materiale". Netanyahu incontrerà lunedì il presidente statunitense Barack Obama e l'Iran sarà uno dei principali argomenti di conversazione. Obama sostiene che sia prematuro attaccare l'Iran e una simile operazione farebbe più male che bene.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata