Iran, Khamenei: Trump mostra il volto reale dell'America
L'ayatollah al presidente: "Nessuno può paralizzare la nostra nazione"

"Durante la sua campagna elettorale e dopo (Trump, ndr) ha confermato ciò che diciamo da oltre 30 anni sulla corruzione politica, economica, morale e sociale nel sistema di governo Usa". Lo ha detto l'ayatollah Ali Khamenei, nel suo primo discorso dal giorno dell'insediamento di Trump, ripreso dal suo sito internet. Il nuovo presidente Usa, ha aggiunto il leader supremo, ha mostrato "il volto reale dell'America". "Nessun nemico può paralizzare la nazione iraniana" ha specificato l'ayatollah nel corso di un incontro con i comandanti militari. Il leader supremo iraniano ha quindi chiesto alla popolazione di rispondere alle "minacce" del presidente statunitense Donald Trump nel giorno dell'anniversario della rivoluzione, che cade il 10 febbraio.

Dei rapporti con gli Usa ha parlato anche il presidente Rouhani: Donald Trump  dice che quello sul nucleare è "il peggiore accordo della storia", invece è "un accordo vantaggioso per tutti, tutti ne beneficiano. I negoziati nucleari possono essere usati come esempio per altri colloqui per portare stabilità e sicurezza nella regione" ha detto Hassan Rouhani in risposta agli attacchi ricevuti nelle settimane passate da Trump sull'accordo nucleare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata