Iran, Khamenei: "Abbiamo dato uno schiaffo all'America"

Il presidente Rohani avverte: "Ci avete tagliato la mano, noi vi taglieremo le gambe"

L'Iran continua a minacciare gli Stati Uniti dopo l'attacco missilistico su due basi americane in Iraq, come reazione all'uccisione del generale Soleimani. "Ci avete tagliato la mano, noi vi taglieremo le gambe" avverte il presiedente Rohani mentre Ali Khamenei, guida suprema iraniana, rincara la dose: "Non è ancora abbastanza, la loro presenza corrotta in questa regione deve finire". L'Iran parla di 80 morti nell'attacco su Ayn al-Asad ed Erbil, nessuna conferma da parte della Casa Bianca. Secondo i media americani, gli Usa sarebbero stati avvertiti prima di essere colpiti.