Iran, Kerry incontrerà Hammond e Fabius su colloqui nucleare

Vienna (Austria), 21 nov. (LaPresse/AP) - Il segretario di Stato Usa John Kerry incontrerà oggi a Vienna i suoi omologhi di Francia e Regno Unito, per discutere le modalità per portare avanti i colloqui sul programma nucleare iraniano, con la scadenza del 24 novembre che si avvicina sempre di più. L'incontro di stamattina fra Kerry e i due ministri degli Esteri europei, il britannico Philip Hammond e il francese Laurent Fabius, segue i colloqui di ieri avuti dal segretario di Stato con Mohammad Javad Zarif, ministro degli Esteri iraniano, e con Catherine Ashton, ex Alto rappresentante per le politiche estere dell'Unione europea. I negoziati fra l'Iran e il gruppo 5+1 mirano a trovare un accordo per ridurre la portata del programma nucleare di Teheran e impedire così che la Repubblica islamica possa avere il potenziale per dotarsi di armi atomiche.

L'Iran nega di avere interessi verso l'armamento, ma partecipa lo stesso ai colloqui perché la contropartita offerta dall'Occidente è l'annullamento delle sanzioni economiche sul Paese. Le previsioni sul raggiungimento dell'accordo entro lunedì sono però poco ottimiste, poiché rimangono differenze troppo ampie sulla portata della riduzione delle attività nucleari di Teheran. Il gruppo 5+1 è composto dai cinque Stati membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite (Cina, Francia, Regno Unito, Russia e Stati Uniti) e dalla Germania.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata