Iran: Il divieto di ingresso negli Usa è un affronto
Teheran pronta ad applicare lo stesso metodo con gli americani

 L'Iran condanna il divieto d'ingresso imposto dagli Stati Uniti ai cittadini iraniani e di altri sei Paesi a maggioranza musulmana (Siria, Iraq, Sudan, Libia, Somalia, Yemen), considerandolo "un aperto affronto", e risponderà con una misura analoga nei confronti dei cittadini americani. E' quanto emerge da una dichiarazione del ministero degli Esteri di Teheran.

"Pur rispettando il popolo americano e distinguendo tra esso e le politiche ostili del governo Usa, l'Iran applicherà il principio della reciprocità sino a quando le offensive limitazioni statunitensi contro i cittadini iraniani saranno revocate", si legge nella nota del ministero di Teheran. "Le restrizioni contro i viaggi di musulmani in America (...) sono un aperto affronto al mondo musulmano e alla nazione iraniana in particolare, saranno note come un grande regalo agli estremisti", aggiunge il testo. Il divieto di ingresso renderà impossibile per parenti e amici iraniani far visita al circa un milione di iraniani-americani che vive negli Usa.


Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata