Iran, capo staff di Ahmadinejad: Lui e alleati torneranno al potere

Teheran (Iran), 2 lug. (LaPresse/AP) - Il presidente uscente dell'Iran, Mahmoud Ahmadinejad, e i suoi alleati prima o poi "torneranno" al potere. È quanto affermato da Esfandiar Rahim Mashaei, capo dello staff di Ahmadinejad, le cui dichiarazioni sono state riportate dal quotidiano riformista Shargh. Ad Ahmadinejad succederà il 3 agosto Hasan Rowhani, che nelle elezioni del 15 giugno ha ottenuto quasi il 51% delle preferenze. Dal giorno della sua schiacciante vittoria, Rowhani ha promesso di seguire "un sentiero di moderazione" e di cercare di essere più aperto sul programma nucleare iraniano. Ai sensi della Costituzione iraniana, Ahmadinejad non ha potuto correre per un terzo mandato consecutivo, ma in futuro potrà di nuovo prendere parte alle elezioni presidenziali. Mashaei è stato escluso dalla corsa alla presidenza dal Consiglio dei guardiani, religiosi che controllano sia i candidati sia i risultati elettorali, a causa del suo ruolo nella disputa fra loro e Ahmadinejad. Il Consiglio riteneva che Mashaei fosse infatti parte di una "corrente deviante" che mira a minare il sistema islamico alla base dell'Iran.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata