Intercettazioni Gb,direttore Daily Mirror non nega la pratica illegale

Londra (Regno Unito), 16 gen. (LaPresse/AP) - È possibile che i giornalisti del Daily Mirror abbiano condotto intercettazioni illegali. Lo ha dichiarato lo stesso direttore del tabloid britannico, Richard Wallace, di fronte alla commissione che indaga sull'etica dei media in seguito allo scoppio dello scandalo. Wallace ha aggiunto che la pratica potrebbe essere avvenuta a inizio del 2000, sottolineando però di non esserne mai stato a conoscenza. Il predecessore di Wallace, il giornalista della Cnn Piers Morgan poi diventato il giudice di 'America's got talent', ha detto alla commissione di non aver mai ascoltato messaggi vocali intercettati quando era a capo del tabloid, ovvero tra il 1995 e il 2004. L'inchiesta è stata ordinata dal primo ministro David Cameron in seguito alla scoperta di intercettazioni illegali a danni di celebrità, reali e vittime di crimini da parte del News of the World di Rupert Murdoch, poi chiuso a causa dello scandalo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata