Inondazioni in Canada: un disperso, 100mila a rischio evacuazione

Calgary (Canada), 21 giu. (LaPresse/AP) - Almeno una persona risulta dispersa, decine di strade e ponti sono state danneggiate e circa 100mila persone potrebbero essere costrette a lasciare le proprie case a causa delle inondazioni che hanno colpito la provincia di Alberta, nell'ovest del Canada. L'autostrada Trans-Canada è stata chiusa per frane e sono rimaste isolate le località turistiche di Banff e Canmore. Le comunità più colpite sono quelle a sud di Calgary, e in alcuni quartieri del centro della città ai residenti è stato chiesto di lasciare le proprie case. Le autorità hanno fatto sapere che l'evacuazione avverrà gradualmente nei prossimi giorni. Finora lo stato di emergenza è stato proclamato in 12 località e le acque nei fiumi dovrebbero raggiungere il livello massimo intorno a mezzogiorno ora locale (le 20 in Italia).

Il direttore del Centro per la gestione delle emergenze di Calgary, Bruce Burrell, ha fatto sapere che il livello dell'acqua nel fiume Bow non si abbasserà prima di domani pomeriggio. In alcune zone gli abitanti delle case allagate si sono rifugiati sui tetti e sono stati salvati da soccorritori con motoscafi. Secondo l'ufficio meteorologico canadese, nei prossimi giorni nella regione potrebbero cadere 100 millimetri di pioggia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata