Iniziate le trivellazioni al largo di Cipro. Tensioni con Turchia

Nicosia (Cipro), 19 set. (LaPresse/AP) - Una compagnia statunitense ha dato il via alle trivellazioni esplorative per l'estrazione di gas e petrolio al largo della costa di Cipro. Lo riferisce il ministro dell'energia cipriota, Solon Kassinis, il quale ha annunciato che gli operai della Noble energy hanno già iniziato a lavorare a circa 80 metri di profondità. Le esplorazioni si stanno svolgendo all'interno della zona economica esclusiva di Cipro, vicina ai giacimenti di gas che si trovano in acque israeliane. Le tensioni fra Cipro e Turchia sono aumentate negli ultimi tempi, per via dei programmi di estrazione di gas e petrolio nell'est del Mediterraneo. Ankara oggi ha dichiarato che manderà una nave da guerra al largo dell'isola per proteggere i territori che rivendica come propri. Cipro sostiene da parte sua di avere il sostegno della comunità internazionale per trivellare al largo delle proprie coste. L'isola è divisa in due dal 1974, quando la Turchia intervenne militarmente per proteggere la minoranza turca e per i timori che Cipro venisse annessa alla Grecia. Il sud è riconosciuto internazionalmente e fa parte dell'Unione europea; la repubblica turca di Cipro nord è riconosciuta solo da Ankara.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata