Ingegnere italiano scomparso in Libia: arrestato un sospettato

Il Cairo (Egitto), 6 lug. (LaPresse/AP) - Un cittadino libico è stato arrestato per sospetto coinvolgimento nel rapimento di tre stranieri, tra cui l'ingegnere italiano Marco Vallisa, avvenuto ieri a Zuwara. Lo fanno sapere le autorità libiche, a condizione di anonimato. Secondo le notizie diffuse ieri dai media della Libia, Vallisa è scomparso con due colleghi dell'azienda italiana Piacentini Costruzioni, il bosniaco Petar Matic e il macedone Emilio Gafuri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata