Infermiera scuola Newtown: Nascosta sotto scrivania, killer non mi vide

Newtown (Connecticut, Usa), 17 dic. (LaPresse/AP) - L'infermiera della scuola elementare di Newtown è scampata alla strage di venerdì nascondendosi sotto la propria scrivania, da cui ha potuto vedere Adam Lanza entrare nel suo ufficio, fermarsi di fronte a lei e poi andarsene credendolo vuoto. La donna, Sally Cox, lo ha raccontato oggi alla tramissione di Abc 'Good Morning America', spiegando come è scampata al massacro in cui il ventenne ha ucciso 20 bambini e cinque sue colleghe. L'infermiera ha detto di "aver capito che stava accadendo qualcosa di terribile", quando ha sentito il rumore dei colpi, che si sono poi rivelati spari. Si è nascosta sotto la scrivania del computer, prima che Lanza entrasse nel suo ufficio.

Ha visto le sue gambe muoversi nella sua direzione, fermarsi di fronte a lei e poi voltarsi per uscire, dopo di che Lanza ha chiuso la porta dietro di sè. La segretaria della scuola è poi entrata nel suo ufficio, insieme hanno telefonato al 911 e si sono chiuse in uno sgabuzzino di forniture, dove sono rimaste nascoste per quattro ore. "Eravamo pietrificate e non sapevamo quanti potessero essere" gli assalitori, ha raccontato l'infermiera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata